VISITA IL NUOVO PORTALE....

sito web

Per essere sempre aggiornato sulle nuove attività, iscriviti alla nostra Newsletter.

Pubblicità

Linee guida per chiedere un consulto.pdf
Documento Adobe Acrobat 30.7 KB
Linee guida web 2.0.pdf
Documento Adobe Acrobat 36.2 KB
Top 10 Netiquette.pdf
Documento Adobe Acrobat 50.0 KB

Sito Creato Marzo 2009

Ultimo Aggiornamento

09 Febbrario 2014

Gastron Techinique

La Graston Technique® è una tecnica di mobilizzazione dei tessuti molli assistita da strumenti, basata sull’evidenza scientifica, che permette ai clinici di affrontare efficacemente il tessuto cicatriziale e le restrizioni fasciali attraverso una formazione completa, con conseguente miglioramento dei pazienti.

La tecnicaGrastonTechnique® utilizza 

strumenti in acciaio inox appositamente progettati, in concomitanza con l’esercizio terapeutico appropriato, per identificare in modo specifico e di conseguenza trattare efficacemente aree che presentano fibrosi dei tessuti molli o infiammazione cronica.

Gli strumenti vengono inoltre impiegati in fase di diagnosi per seguire la catena cinetica, per localizzare e trattare la causa del sintomo, così come la specifica area dolorosa.

Per il paziente:

·             Diminuisce il tempo complessivo di trattamento

·             Favorisce una riabilitazione/recupero più veloce

·             Riduce il bisogno di farmaci antiinfiammatori

·             Risolve condizioni croniche che si pensavano permanenti

Indicazioni terapeutiche

Gli strumenti della GT, oltre a migliorare l’abilità del professionista nell’identificare adesioni e restrizioni fasciali sono clinicamente provati per raggiungere più velocemente i migliori risultati sia in fase acuta che cronica delle seguenti patologie:

·  distorsione cervicale (dolore al collo)

· sindrome del tunnel carpale (dolore al polso)

· epicondilite laterale (gomito del tennista)

· tendinosi della cuffia dei rotatori (dolore alla spalla)

· tendinosi all’Achilleo 

· tessuto cicatriziale

· sofferenza medio-tibiale

· stiramenti lombari (mal di schiena)

· fascite plantare

· epicondilite mediale (gomito del golfista)

· sindrome rotulea (dolore al ginocchio)

· fibromialgia

 

· dito a scatto

La formazione

Oggi, ci sono più di 21.750 medici in tutto il mondo, tra cui terapisti, chiropratici e preparatori atletici che utilizzano il protocollo Graston Technique® per rilevare e trattare le disfunzioni del tessuto molle. Ci sono inoltre più di 366 organizzazioni sportive professionali ed amatoriali e circa 2.540 strutture ambulatoriali che utilizzano la GT.

 

http://www.grastontechnique.it/about-graston-technique/chi-usa-la-gt

Graston Technique
® fa parte del programma di studi in 42 prestigiosi college e università e ha partecipato o è coinvolta in progetti di ricerca presso l’Indiana University, il Texas Indietro Institute e il St. Vincent Hospital di Indianapolis.

 

 

La formazione è parte integrante del successo della Graston Technique®.

 

Solo gli operatori che hanno completato con successo il corso Graston Technique® BasicTraining sono qualificati a trattare pazienti avvalendosi degli strumenti.