sito web

Per essere sempre aggiornato sulle nuove attività, iscriviti alla nostra Newsletter.

Pubblicità

Linee guida per chiedere un consulto.pdf
Documento Adobe Acrobat 30.7 KB
Linee guida web 2.0.pdf
Documento Adobe Acrobat 36.2 KB
Top 10 Netiquette.pdf
Documento Adobe Acrobat 50.0 KB

Sito Creato Marzo 2009

Ultimo Aggiornamento

09 Febbrario 2014

Fisioterapisti nel Villaggio Globale

Gli unici professionisti qualificati per affrontare in maniera globale i problemi di salute legati all'obesità e a stili di vita poco salutari. Così Marilyn Moffat, presidente della World Confederation for Physical Therapy (Wcpt) e docente alla New York University, definisce i Fisioterapisti. E lo fa a pochi giorni dalla Giornata mondiale della Fisioterapia, il prossimo 8 settembre. Nel comunicato stampa, la professoressa spiega: "C'è nel pianeta un'esplosione di patologie legate allo stile di vita, alcune delle quali possono addirittura essere chiamate "malattie della civilizzazione". Circa 180 milioni di persone nel mondo soffrono di diabete o di malattie cardio-vascolari, come l'infarto miocardico o la paralisi cerebrale, responsabili del 29% dei decessi di tutta lapopolazione della Terra. Queste condizioni possono essere prevenute e trattate con l'esercizio fisico, e i fisioterapisti – in quanto professionisti sanitari esperti del movimento – possono significativamente ridurre il peso globale di sofferenza o morte procurato da queste malattie". In altre parole, "per chi è già stato colpito da una malattia cardiovascolare o dal diabete, i fisioterapisti sono di aiuto per restituirli alla partecipazione sociale e a una vita pienamente vissuta". Non solo: oltre a curare, "i Fisioterapisti sono gli esperti nella pianificazione di un programma di prevenzione strutturato, sicuro ed efficace".

 

http://www.aifi.net/news-fisioterapia-1122.html

Le spese sanitarie detraibili

In materia di oneri detraibili – ex D.P.R. 917/86 e succ. int. e modif. – si conferma quanto richiamato nella nostra Circ. IX/F dell’ Aprile 2008 (che alleghiamo nuovamente alla presente).

 

Quanto argomentato in tema di detraibilità delle spese sostenute per assistenza specifica rese da personale paramedico, fisioterapisti inclusi,introdotte dall’ Art. 31 della Legge 342/2000 è stato chiarito dalla già richiamata Circ. dell’ On. le Ministero delle Finanze nr. 207/E del 2000 che riteniamo utile allegare alla presente almeno nella parte che qui ci occupa

 

Punto 1. 5. 2 –

Del resto anche le istruzioni ufficiali pubblicate dall’ Agenzia delle Entrate e relative alla compilazione della dichiarazione del redditi Mod. 730/2009confermano, tale possibilità per l’anno 2009.

 

 L’ Art. 15 del T.U.I.R. prevede che una quota pari al 19% della spesa sostenuta dal contribuente per spese di assistenza specifica sia detraibile dall’ imposta da questi dovuta.

Per spesa di assistenza specifica è intesa quella sostenuta per assistenza infermieristica e riabilitativa rese dal personale in possesso di titolo qualificante.

La documentazione da produrre per beneficiare della detrazione è costituito della fattura, ricevuta o parcella quietanzata.

 

http://www.aifiveneto.it/index.php?option=com_content&task=view&id=123&Itemid=111

Data creazione pagina 10 Settembre 2009